Il Cyberbashing: maltrattamento informatico.

Il cyberbashing, la cui traduzione letteraria è maltrattamento informatico, indica una specifica tipologia di Cyberbullismo e consiste nel filmare un’aggressione fisica, nella vita reale, per poi diffonderla nel Web.

Un fenomeno preoccupante dove la vittima viene aggredita, molestata, colpita, e nel frattempo un gruppo di spettatori riprende tutto con lo smartphone per poi divulgare il contenuto on-line.

Molte di queste prevaricazioni digitali sono sconosciute ai genitori.
I ragazzi le usano al fine di umiliare e denigrare gli altri.

Quello che più allarma è la veloce condivisione, l’apprezzamento e l’istigazione all’odio che si rileva in Rete.
I video raggiungono, in breve tempo, migliaia di visualizzazioni e like.

All’origine di tale fenomeno sembra esserci la voglia di umiliare e sentirsi più forti.
Dunque il Web, in tal caso, diventa proprio un terreno di autoaffermazione amplificando la violenza ed eliminando il rispetto verso l’altro.

C’è da considerare che il Cyberbashing prende forma se alla base c’è il gruppo di persone che sta lì a guardare e a riprendere la scena, incoraggiando, altresì, l’aggressore.

Secondo recenti Analisi Sociali, eseguite anche dall’Osservatorio Nazionale Adolescenza, 4 adolescenti su 100, che filmano i loro coetanei durante queste condotte, provano divertimento nel farlo.

Nonostante la Polizia Postale lavori a fondo, anche per chiudere siti illeciti e per tutelare costantemente i Minori d’età, cercando di arginare il più possibile il fenomeno, il sistema é complesso e feroce.

Giova ricordare che la responsabilità non cade sui ragazzi soltanto, ma soprattutto sui genitori.
Moltissimi genitori ancora non valutano i rischi della Rete.

È invece fondamentale monitorare l’attività virtuale dei propri figli, instaurando in primis una buona comunicazione è un’ottima fiducia.
Cercando, inoltre, di condurli a confidarsi facendoli sentire compresi e non giudicati.

Noi possiamo davvero fare la differenza!

Dott.ssa Monica Sansoni
Criminalista Linguistica Forense.

unnamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *