TUTELA DEL LAVORO E DELLE IMPRESE, ACCORDO TRA SINDACATO CLAS E CLAAI ASSIMPRESE PER INIZIATIVE CONGIUNTE

Il Sindacato nazionale CLAS, rappresentato dal presidente Davide Favero, e CLAAI Assimprese Lazio, nella persona del direttore Ivan Simeone, hanno siglato un protocollo d’intesa per iniziative comuni finalizzate ad un sostegno congiunto alle politiche del lavoro, a vantaggio dei lavoratori e delle imprese.

Come si evidenzia nel documento firmato, l’intesa nasce dalla considerazione delle grandi trasformazioni del mercato del lavoro che determinano un numero crescente di cambiamenti a vari livelli gestionali, organizzativi e produttivi. Le parti firmatarie intendono promuovere linee programmatiche sul tema della trasformazione del lavoro rispetto ad una sempre più diffusa automazione e digitalizzazione della società, partendo da quattro direttrici principali: • lavoro e società; • organizzazione del lavoro e della produzione; • lavoro dignitoso per tutti; • governance del lavoro.

L’azione si sviluppa in coerenza con il Piano Nazionale Industria 4.0, messo in campo dal Governo Centrale, sulla base dei principi fissati nei Pilastri del sociale della Commissione Europea. Saranno posti in essere ponendo interventi e attività capaci di portare avanti azioni necessarie a governare e a rispondere sin da subito alle esigenze dei cambiamenti in atto, per aiutare a crescere il sistema imprenditoriale italiano e migliorare le condizioni lavorative, economiche, sociali e culturali dei lavoratori. Tante opportunità poste dal cambiamento e che coinvolgono anche i temi del “lavoro agile”, nuove regole per le modalità non tradizionali di esecuzione della prestazione lavorativa, dal telelavoro alla smart working.

Tra le sfide poste dalla intesa, vi è quella di creare una giusta rete di protezione sociale per lavoratori e aziende, in grado di assicurare a tutti un forte sistema di welfare fatto di politiche attive e passive, e di continuità previdenziale.

“Abbiamo siglato questo protocollo d’intesa per creare la giusta rete di protezione sociale per lavoratori ed aziende, in grado di assicurare un forte sistema di welfare fatto di politiche attive e passive e di continuità previdenziale, in rapporto ai cambiamenti dei sistemi produttivi legati soprattutto alla innovazione tecnologica e al lavoro digitale e agile – ha detto il presidente di Sindacato CLAS, Davide Favero – L’innovazione dei processi produttivi renderà necessario adeguare e disciplinare il concetto della formazione e riqualificazione delle competenze professionali, con interventi mirati a migliorare la qualità di vita e del lavoro all’interno delle aziende, attraverso la contrattazione a tutti i livelli”
“La “CLAAI Assimprese”, Associazione datoriale delle imprese artigiane, servizi e PMI, – ha dichiarato il Direttore Ivan Simeone – dinanzi a questo momento di emergenza economica che ha colpito molte attività del settore, ritiene essenziale sostenere un’azione sinergica con tutte le parti sociali, a sostegno delle realtà produttive locali e dei propri collaboratori e dipendenti, avviando – continua il Direttore della CLAAI Assimprese- processi di nuovo welfare e puntando su una sussidiarietà circolare che ponga al suo centro i corpi sociali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *