Reddito: Orlando, servono correttivi, lavorare su inclusione

(ANSA) – EMPOLI (FIRENZE), 12 GIU – «Sul reddito di cittadinanza c’è sicuramente bisogno di fare qualche correttivo e rafforzare di più anche il nesso con le politiche attive, di lavorare anche su percorsi di inclusione» ma «il racconto che si fa del reddito di cittadinanza non corrisponde allo spaccato che emerge dai numeri. Metà dei percettori sono donne e una parte importante purtroppo sono persone che non hanno un titolo di studio adeguato anche a inserirsi nel mondo del lavoro. Stiamo parlando di quasi un terzo di persone che hanno la terza media, di percentuali significative che hanno la quinta elementare». Lo ha detto il ministro del Lavoro Andrea Orlando stamani a Empoli (Firenze)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *